Non potendo più uscire dal palazzo, nè salire sul cammello, se ne stava tutto il giorno disteso sul divano e un giorno si ammalò… Home; Tv. Film cult; Telefilm; ... mangiando a sua volta i quattro puntini grandi che si trovano all’interno del labirinto e che gli danno il potere di ingerire i fantasmi anche se per un breve lasso di tempo. Un giorno Herry mentre camminava per la foresta incontrò una formichina che gli disse : ciao herry sono tanto piccola mi dai un pò di carotina?. "C'era una volta una donna così grassa che non riusciva ad entrare in un taxi e che, quando andava in metropolitana, occupava per intero l'ascensore". Un giorno i due si trovano nei boschi per cercare la figlia che si è allontanata, e la trovano in compagnia di una giovane donna. Non potendo più uscire dal palazzo, né salire sul cammello, se ne stava tutto il giorno disteso sul divano e un giorno si ammalò. mangiando qualcosa e sorseggiando un bicchier di vino. C'era una volta l'America, C'era una volta l'America, C'era una volta l'America e adesso non c'è più. ... ha fatto si che in un breve lasso di tempo questo sia … C'èra una volta Herry il coniglietto. una mattina il sole sorse, ma lui non c'era, Nell'Inghilterra Vittoriana, Sarah sposa Edwin, vedovo che ha perso la sua unica figlia Alice anni prima. Com'era bella l'America, quando la vedevo al cinema all'oratorio domenica mangiando chewing-gum. "C'era una volta una donna il cui figlio si impiccò". Sarah è la matrigna di Alice. Herry era un coniglietto che amava le carote piu di qualsiasi altra cosa. Le persone che le stavano vicino non dicevano nulla, però lei sentiva che la situazione peggiorava ogni giorno di più. C'era una volta l'America, un mondo chiamato America, giusto o sbagliato era America che adesso non c'è più, che non vedo più, che non trovo più, che non sento più. Era magra e viveva di stenti, mangiando ciò che capitava. Il re infelice. C’era però una regola che le bambine proprio non capivano: non potevano più andare in una camera di casa dove, ogni giorno, il papà e … Insomma, era senza niente. Un giorno bussa alla sua porta un giovane viaggiatore. Tuttavia, circa un’ora dopo è tornato, anche se la donna ha capito che c’era qualcosa che non andava nel suo comportamento, che si è dimostrato molto insolito, rispetto al normale. "C'era una volta un padre che non riusciva a trovare i suoi bambini". cosi' giorno dopo giorno, per 80 anni. Oltre che senza testa, il cappello era anche senza pancia, senza piedi e senza mani. C’era una volta una vecchina, molto povera che viveva ai margini di un bosco. In una città del regno di Feltro – Feltro, c’era una volta un cappello senza testa che passeggiava per le strade. I due hanno poi una bambina di nome Millie. "C'era una volta una donna che aveva una figlia piccina piccina di nome Gocciola. C’era una volta una signora che non era mai contenta: ogni cosa che faceva le andava storta oppure non era mai come avrebbe desiderato; ogni volta che parlava faceva sempre errori o diceva una cosa per un’altra.. C'era una volta un re molto goloso, che mangiando continuamente ingrassò così tanto da non riuscire più a muoversi. C'era una volta. Un giorno, mentre la mamma era distratta, le bambine sbirciarono dentro e videro il papà tutto impegnato davanti ad un computer. C’era una volta un re molto goloso, che mangiando continuamente ingrassò così tanto da non riuscire più a muoversi. E’ un cappello pericoloso, portatelo in prigione. Non mi è piaciuta l'America quando bombardava il Vietnam o quando soffocava la libertà giù nel sud America; l'America è un sogno, un'invenzione, una necessità non si … La gente diceva: E’ scappato dalla bottega del cappellaio. la mattina si alzava presto, si lavava, si sedeva e all'aria ancora fresca di rugiada, guardava il sole sorgere dalla parte opposta in cui era tramontato, cio' lo rendeva felice.